Crea sito

Viaggio

Vacanze con il vostro bebé: 7 cose da non dimenticare di mettere nei vostri bagagli!

| Bebé, Bimbi, Mamme, Svago, Viaggio

Pronti per il mare? Avete fatto i bagagli? Vi siete ricordati di portare tutto l’occorrente?

Con un bambino piccolo a volte ci si scorda sempre qualcosa. Proprio come é successo a me la scorsa settimana. Nel bel mezzo del viaggio, dopo un breve ripasso di ció che avevo portato mi sono ricordata di avere dimenticato alcune cose importanti, ma non cose o vestiti miei e di mio marito, bensí della mia piccola Amanda!

Quando si viaggia con i figli, si crea un pó di confusione durante la preparazione della valigia: pianti, richieste di attenzioni, di partecipazione al gioco e chi piú ne ha piú ne metta! E voi mi direte, ma non puoi preparare la valigia quando Amanda dorme? Sì ma… Chi pulisce poi la casa?😅

E poi ammettiamolo, io non preparo mai la valigia una settimana o qualche giorno prima di partire. Io la preparo il giorno prima, anche perché i vestiti che voglio portarmi sono sempre nel porta biancheria sporca, quindi devo per forza buttarli in lavatrice. Vuoi mica andare al mare con i vestiti sporchi?😐

Ecco allora che ho deciso di preparare per voi una mini lista delle cose a mio parere indispensabili che potrebbe tornarvi utile:

  1. Qualche cambio in piú per il tuo piccolino. Eh sí care mamme. Se alloggiate in albergo non si potrá certamente lavare i capi sporchi per cui, nel caso il bambino si sporcasse di pappa o di pupú (evento dispiacevole per quei cari vestitini appena messi), con qualche cambio in piú il vostro bebé sarà sempre pulito e profumato!
  2. Il fornellino elettrico. Voi mi chiederete.. per fare che? Se alloggiate in albergo e, come me, rifiutate di farvi fare il brodo vegetale dell’albergo poiché verrebbe a costare troppo, come farete le pappe ai vostri pargoletti? Il fornellino elettrico potrá esservi molto utile per la preparazione del cibo del vostro piccolo.
  3. Omogeneizzati e brodi pronti. Qui mi riallaccio al punto precedente. Se avete optato per il fai da te sulla preparazione del cibo per il vostro bambino, avrete bisogno di omogeneizzati e brodi pronti (non é il massimo ma per una volta il vostro bambino sopravviverá, ve lo assicuro!)
  4. Piattini e cucchiaini. Per la pappa del vostro bambino!
  5. Cappellini. I vostri bambini hanno bisogno di essere al fresco e all’ombra, piú che si puó. Il cappellino é una cosa importantissima per riparare la testolina del vostro cucciolo dal sole!
  6. Crema per il corpo. Importante per l’idratazione della pelle del vostro bambino. Ogni volta che rientrate in albergo dopo una bella giornata di mare, ricordate di lavare il vostro bimbo affinché il sale vada completamente via, dopodiché spalmate una buona crema idratante su tutto il suo corpo!
  7. Crema solare per il vostró bebé. Vi consiglio una crema solare con protezione 50+ per evitare spiacevoli episodi di scottatura.

Avete preso appunti?

E allora, buone vacanze care mamme !🎀🎈

Commenti disabilitati su Vacanze con il vostro bebé: 7 cose da non dimenticare di mettere nei vostri bagagli!

Vacanze in Trentino! (Parte 2)

| Bimbi, Mamme, Svago, Viaggio

Giorno 3: ci alziamo presto, cambio il pannolino ad Amanda e si va giú in sala ristorazione per una bella colazione! L’Hotel Siusi Seiserhof é molto carino. Lo stile é proprio quello di una casa di montagna. Costruzione in mattoni e un bel legno a vista nel tetto e nei balconi. Fiori che danno un tocco di colore e allegria! La sala ristorazione é molto grande, il personale molto gentile e sempre disponibile.

Per me un cappuccino grazie !☕

Aspettiamo il 170 e si parte per Ortisei!

In pullman ci sono tantissime persone. La maggior parte di loro parla tedesco. Ho notato che qui le persone preferiscono parlare tedesco piuttosto che l’italiano e diciamolo, per chi come me, adora questa lingua, non puó che essere un piacevole suono da sentire!

Curve e verdi vallate, lingua tedesca, Amanda che gioca con una bimba a fianco e sole che splende, la meta si avvicina. Ci fermiamo in una piazza colma di gente. Nella stessa piazza fanno capolinea altri bus. Finalmente si scende! Mi giro intorno e noto che lo stesso ordine urbano di Siusi caratterizza Ortisei. La strada ciottolata, i negozietti, le case colorate e rifinite nei minimi dettagli, rendono questo paese il classico paese tirolese.

Amanda questa volta non dorme. Partecipa con noi alla passeggiata. Peccato che dopo un quarto d’ora scoppia in un pianto disperato. Ha sonno ma non riesce ad addormentarsi. Colpa del lungo tragitto penso io. Cosí me la prendo e la allatto in una panchina.  Si addormenta.  Ma decidiamo di ritornare in albergo.  Peccato davvero, avremmo voluto soffermarci di piú ma comunque la via principale é stata visitata.

Nel pomeriggio rimaniamo a Siusi. Amanda fa il suo pisolino dopo pranzo dopodiché si sveglia e la portiamo al parco giochi, a 5 minuti a piedi dal nostro hotel.

Terminato lo svago al parco ci facciamo pure un bel bagno nella piscina d’albergo! A Siusi, ogni hotel ha una propria piscina e addirittura una sauna!

Amanda si é divertita un sacco in acqua!

La sera non concludiamo nulla, perché Amanda ha deciso di addormentarsi alle 20:30 😧 … serata letto e tv!

Giorno 4: partenza per Lago di Fié! Siccome Amanda stava dimostrando di essere stufa della nostra trasferta, pensiamo di non allontanarci troppo. Prendiamo comunque l’autobus e ci dirigiamo verso  la WeiherStraße, meta: Völser Weiher (Laghetto di Fié). Situato nel paese omonimo, facciamo qualche minuto a piedi dalla fermata del bus e arriviamo in questo bel laghetto suggestivo. C’é giá molta gente che prende il sole e che si tuffa. Pensate che il Lago di Fié é uno dei primi dieci laghi piú balneabili d’Italia! Non é grosso, riesci benissimo a vedere da una costa all’altra, peró é bellissimo vedere questo laghetto situato tra la natura e alle spalle poter ammirare i monti! Nei pressi del laghetto esiste anche un parco per chi pratica crossfit.

 

Eccoci al Laghetto!

In Trentino si possono praticare tante attività: balneazione, attivitá fisica all’aperto grazie ai parchi attrezzati, trekking in mezzo la natura, attivitá con la mountain bike, ed ovviamente sport invernali tra i quali lo sci. In Trentino trovi moltissime scuole di sci, sull’Alpe di Siusi se ne trova una appena si arriva con la Cabinovia, ad esempio.

Il nostro viaggio termina cosí. L’ultima tappa é stata il Laghetto di Fié.

Giorno 5: partenza per il Piemonte, ossia casa dolce casa!

 Resoconto del nostro primo viaggio in tre: il Trentino.. posto magnifico, che ti dona serenitá e armonia. L’incanto della natura e della sua genuinitá, gioiello della regione. Non vedo l’ora di ritornarci. Sicuramente il prossimo anno che Amanda avrá quasi due anni!

Care mamme e non, vi consiglio vivamente di visitare questa bellissima regione, rimarrete esterrefatte !🎀🎈

 

 

 

 

 

Commenti disabilitati su Vacanze in Trentino! (Parte 2)

Vacanze in Trentino! (Parte 1)

| Bebé, Bimbi, Mamme, Svago, Viaggio

17 luglio 2017, si parte per il Trentino!

É la mia primissima vacanza in montagna. Aspettative? Nessuna, solo tanta curiositá.

Dopo che Amanda si è svegliata, controlliamo di aver preso tutto, bagagli in macchina  e via! Dopo quasi 5 ore di viaggio a causa di alcuno ingorghi in autostrada arriviamo a destinazione: Siusi, Hotel Seiserhof.

Si presenta come un paesino molto tranquillo e soprattutto pulito!! Si vede proprio che siamo nel Sud Tirolo! Le strade sono ciottolate, le vie sono piene di alberghi, negozietti, supermercato, farmacia, macellaio.. insomma i soliti negozietti di paese. Il tutto arricchito con tanto verde che fa di Siusi un bel paesino di montagna! In ogni dove i cartelli sono scritti sia in italiano che tedesco, sì perchè in Trentino non si parla solo italiano, ma anche tedesco e in alcuni luoghi addirittura il ladino! Che invidia per le persone del posto che parlano senza alcuna difficoltà il tedesco! La prima impressione é stata quindi soddisfacente.

 Ma Siusi non è un banale paesino di montagna. Si tratta di un bellissimo paesino che ospita uno dei più belli scenari naturali nel background: le Dolomiti! Caratteristica principale naturale, attrazione turistica per eccellenza, quattro stragioni l’anno, 365 giorni l’anno!

Raggiungiamo l’albergo, posiamo i bagagli, schiacciamo un mini pisolino, ci si prepara e via per la prima visita al paese! Decidiamo di imbatterci nel nostro primo sentiero: il sentiero di Oswald Von Wolkenstein o anche chiamato in tedesco ” Der Oswald Von Wolkenstein Weg”. Che dire, non l’abbiamo neache fatto tutto. Eravamo stanchi dal viaggio ancora. Si è trattato di una semplice passeggiata tra la natura, tranquilla, rilassante. Nei pressi del paese di Siusi, non abbiamo neanche dovuto percorrere tanta strada a piedi per arrivarci ma, neanche a metà strada ed il sentiero ci ha regalato il primo panorama sul paese, mozzafiato!

Stanchi, decidiamo di tornare in albergo.

Il giorno seguente andiamo in visita a … l’Alpe di Siusi!! Eh si! Amanda comoda nel suo zaino trekking sulle spalle del papá, la mamma riposata, il papá anche e via sulla cabino via!!! Raggiunti i 1800 metri scendiamo. Siamo circondati da montagne. Una che sussegue l’altra. Lunghe distese di prato, verdi vallate che ti riempiono il cuore e la mente di una dolce serenitá. Chissá nella stagione invernale come deve essere meraviglioso! Amanda ha dormito per tutto il tempo della nostra passeggiata. Il Trentino é bello per questo, al mattino ti alzi e pensi:”che facciamo oggi?”. “Nessun problema si va a passeggiare nella natura!”

Più natura di così che cosa si vuole?

L’Alpe di Siusi si presenta così: prati, alberi, colli, panorama fantastico. Un panorama che ti riempie il cuore di felicità!

All’ora di pranzo, dopo una bella passeggiata, torniamo alla base, si pranza e di nuovo pronti per un’altra avventura! Questa volta piú tranquilla. Prendiamo il bus e ci dirigiamo verso il comune di Castelrotto.

Ah ecco, non vi ho neanche fatto presente che all’arrivo all’Hotel Seiserhof, la receptionist molto gentile e disponibile ciha dato due Mobil Card, ossia, un biglietto ciasciuno che ci ha permesso di usufruire del trasporto pubblico gratuitamente. Bello vero? Semplice siamo in Trentino Ja! Altro che il  resto d’Italia. Il Trentino Alto Adige a mio parere, fa parte solo geograficamente dell’Italia, perché di Italiano, ha ben poco.

Detto questo, riprendiamo da dove mi sono fermata. Arriviamo a Castelrotto o Kastelruth. Un paese in via di ristrutturazione, un paese anonimo. Tuttavia quel giorno, la via principale ospitava un piccolo mercatino dell’usato molto carino. Purtroppo non ho neanche rubato uno scatto di quelle cose carine vintage che “arredavano” le bancarelle e non ho neanche comprato nulla (sará stato felice mio marito!)

Il giretto dura poco, le gambe sono stanche e Amanda si é un pó stufata.

Base, arriviamo!

Volete scoprire come va a finire la nostra mini vacanza in questa splendida regione? Continuate a seguirmi e lo scoprirete nel prossimo articolo!

 

Commenti disabilitati su Vacanze in Trentino! (Parte 1)